Smartphone-buona-fotocamera

Se siete degli appassionati di fotografia, la scelta del proprio smartphone sarà ancora più ardua. Infatti, accanto a tutte le caratteristiche tecniche relative a processore, ram, memoria e prestazioni, anche il lato fotocamera sarà estremamente interessante. Ma quali sono i migliori camera phone attualmente presenti sul mercato? Ecco alcuni dei modelli che vi permetteranno di fare delle fotografie ad altissima qualità, senza farvi rimpiangere la mirrorless o la reflex lasciate a casa.

 

I migliori modelli con fotocamere da urlo

Negli ultimi anni la tecnologia fotografica presente sugli smartphone ha subito un’evoluzione incredibile. Appena pochi anni fa era solo possibile fare qualche scatto tra amici per ricordo, mentre oggi l’asticella della qualità si è decisamente alzata. Sarebbe possibile partecipare a dei concorsi fotografici e le proprie foto non sfigurerebbero accanto ad altre realizzate con apparecchi ben più costosi e specifici. Ma vediamo quali sono i modelli che in questo 2020 sono riusciti a portare sul mercato la qualità migliore in termini fotografici. I modelli presentati qui sotto non avranno compromessi in termini di costo o di hardware presente sul dispositivo. Andremo a considerare esclusivamente quei modelli che presentano delle fotocamere al top, senza compromessi.

Inoltre, sarebbe utile ricordare alcune piccole cose:

  • i megapixel non sono tutto. Anzi, dimostrano ben poco. Infatti, più megapixel non significa più qualità, ma semplicemente stampe più grandi.
  • il sensore fotografico non è tutto. Soprattutto al giorno d’oggi, in cui il software svolge un ruolo preponderante rispetto all’hardware. Lo stesso vale per la questione fotocamere. il Software è decisamente importante per la produzione di fotografie e video degli di nota.

P40 Pro

Huawei P40 Pro è senza dubbio uno dei migliori smartphone per fare fotografie presenti sul mercato.  Il sistema di imaging a marchio Leica del P40 Pro è basato su un nuovissimo sensore da 50 MP, che usa la formazione di sub-pixel RYYB (rosso giallo giallo blu) per creare lo scatto. L’obiettivo della fotocamera principale ha un’apertura di f/1.9, che gli permette, grazie anche alle dimensioni del sensore e alla potente stabilizzazione elettronica, di fotografare al buio senza alcun problema. Oltre al modulo principale, sono presenti anche una fotocamera grandangolare da 40MP f /1.8, un teleobiettivo da 12MP con zoom ottico 5x e zoom digitale 50x e un sensore ToF per gli effetti bokeh di sfocatura delle sfondo, molto utili soprattutto nella ritrattistica. Insomma, il P40 Pro sforna delle foto molto incisive e dettagliate, grazie all’utilizzo di un sensore Leica di alta qualità e di un software che non crea troppi artefatti e restituisce una foto equilibrata.

Tuttavia dovrete fare i conti con i problemi di Huawei, relativi al ban imposto dall’amministrazione Trump, che ha privato i suoi telefoni dei servizi Google. Se per voi la fotografia è tutto, potrete passare anche sopra a questo problema.

Galaxy S20 Ultra

Questo è lo smartphone senza compromessi. Sicuramente si tratta dello smartphone più riuscito di questo 2020, grazie ad un comparto hardware perfetto. L’unico compromesso è il prezzo. Ad un prezzo di oltre 1000€, si rivela come uno degli smartphone più costosi sul mercato, forse a ragione. Da un punto di vista fotografico, si presenta come uno smartphone che rasenta la perfezione.

Le quattro fotocamere posteriori sono senza dubbio il top sul mercato. Con un sensore principale da 108 MP e uno zoom periscopico da 48 MP e zoom digitale fino a 100x, avrete una qualità senza precedenti. Ma soprattutto, se utilizzate molto spesso il teleobiettivo, la possibilità di zoomare in 100x è straordinaria. Perfino la fotocamera anteriore da 40 MP è migliore della camera posteriore di molti smartphone di fascia media. Insomma, per acquistare questo dispositivo, la fotografia deve essere la vostra vita.

Samsung Note 20 Ultra

Un altro smartphone Samsung, vi chiederete. In questo caso l’azienda coreana è leader del settore, e molti dei suoi smartphone presentano una qualità eccezionale. Anche in questo caso il prezzo è veramente astronomico, però si ripaga in termini di hardware, di prestazioni e di qualità. Per quanto riguarda i sensori ne troviamo due da 12MP per grandangolare e teleobiettivo, affiancati da quello principale da 108MP con obiettivo wide ad apertura fissa F/1.8 e stabilizzazione ottica. Una qualità senza precedenti, che migliora rispetto a S20 Ultra. Soprattutto, abbiamo trovato un abbassamento drastico dei megapixel (ricordate in apertura la storia dei megapixel?) a 12MP, con una qualità che rimane pressoché la stessa. Anche lo zoom digitale passa da 100x a 50x rispetto all’S20 Ultra, ma lo zoom ottico 5x rimedia a questa modifica, con delle foto straordinarie.

Senza dubbio molto ingombrante, ma dopotutto una reflex non lo è molto di più?

OnePlus 8 Pro

Anche OnePlus 8 Pro merita di trovarsi nell’Olimpo dei camera phone. Certo il livello non è quello dei Samsung, ma in pochi riusciranno a scovare le differenze ad occhio nudo senza zommare a 2/300x sulla fotografia. Grazie al nuovo sensore IMX689 a 12 bit di Sony, con una dimensione di 1/1,4″ e pixel da 1,12 micron, si riescono a fare fotografie eccezionali al buio. Inoltre, la sua fotocamera tele da 8MP f/2.4 ha uno zoom ottico 3x e OIS e riesce a reggere il confronto con quelle dei competitor. Infine, la grandangolare da 48MP con uno stile simile alla GoPro, grazie ai 48 MP e all’apertura f/2.2 con angolo di visione di 14 mm è la migliore sul mercato. Presente anche una fotocamera con filtro a colori da 12 MP in grado di catturare una visione distorta della realtà grazie ad una finitura serigrafata al neon. Uno smartphone competitivo sia nel prezzo che nella qualità generale, che senza dubbio si posizione al vertice della categoria.

Xiaomi Mi 10 Ultra

Certo, è appena uscito, ma attualmente è il telefono migliore sotto il punto di vista fotografico mai realizzato secondo gli esperti di Dxomark.

Il flagship di casa Xiaomi può contare sul seguente comparto fotografico:

  • sensore Sony IMX586 da 48 MP tele-periscopico con apertura f/4.1, OIS, zoom ottico 10x e digitale fino a 120x;
  • sensore principale da 1/1.32″ da 48 MP, con Super Pixels da 2,4μm 4-in-1, OIS, PDAF, apertura f/1.85 e lenti 8P;
  • ultra-grandangolare da 20 MP con 128° di angolo, apertura f/2.2;
  • sensore da 12 MP da 1/2,6″, con pixel da 1,4μm, f/2.0 Dual Pixel con AF, zoom 2x.

Sembra di leggere le caratteristiche di una mirrorless di alto livello, eppure si tratta del comparto tecnico di uno smartphone. L’unico problema è che è stato lanciato solo in Cina per il momento, ad un prezzo che varia tra gli 800 e i 1100€. Forse con un po’ di pazienza potrà arrivare anche qui in Europa.