TIM si scontra con Vodafone per battere Iliad: ecco le migliori promo da 50GB

In maniera nettamente inferiore rispetto alle scorse annate, ma anche durante l’estate si sono viste alcune rimodulazioni per i contratti di TIM. Il provider di telefonia italiano, ad esempio, ha applicato un costo fisso di 1,99 euro per tutti i profili tariffari che prevedono scheda SIM attiva ma senza ricaricabile associata.

Sempre nei scorsi mesi, TIM ha previsto un’ulteriore novità per i suoi abbonati. Tutti gli utenti che hanno attiva una ricaricabile devono far fronte ore alla funzione “Sempre Connesso. Il nuovo servizio è disponibile in maniera automatica per i clienti che hanno metodo di fatturazione via credito residuo.

 

TIM, con “Sempre Connesso” consumi illimitati ma ad un costo extra

Con Sempre Connesso gli abbonati di TIM potranno continuare ad effettuare consumi illimitati anche alla scadenza della ricaricabile, laddove non vi sia credito residuo per procedere al rinnovo per una giornata. I consumi illimitati saranno disponibili per 24 ore dalla scadenza della ricaricabile ed avranno un costo pari a 0,90 centesimi.

Nel caso di mancata ricarica, i clienti potranno utilizzare ancora il traffico illimitato per un’ulteriore giornata, sempre al costo di 0,90 euro. Nel complesso, il servizio Sempre Connesso può comportare un debito pari ad 1,80 euro, per due giornate di chiamate, SMS ed internet. Ovviamente il debito accumulato nei confronti di TIM sarà detratto in automatico dal gestore alla prima ricarica utile.

Sempre Connesso è un servizio utile soltanto per gli abbonati che prevedono pagamento mensile via ricarica con credito residuo. Per ovvie ragioni, questa funzione non si estende ai clienti che hanno previsto fatturazione con Ricarica Automatica.