Fortnite, Battle Royale, Party Reale, Inception, Batman Begins, Christopher Nolan

La battaglia tra Epic Games e Apple continua ad infiammare gli animi degli utenti e dell’azienda sviluppatrice di Fortnite. In questo caso Epic ha spostato la battaglia su un altro fronte dopo aver preso una grave batosta sul fronte giudiziario. Dopo le rivendicazioni di Epic Games infatti, Apple ha deciso di eliminare definitivamente l’account sviluppatore di Epic dall’universo dell’App Store, in maniera permanente e definitiva. Una decisione che ha suscitato non poche polemiche ed eliminato altri preziosi giochi per gli utenti. Un provvedimento che non è andato giù ad Epic che ha deciso di rivolgersi alla Northen District of California.

 

Le richieste di Epic Games per Fortnite

Il fronte della battaglia si è spostato su un altro piano. Epic Games afferma che la perdita maggiore è stata patita dagli utenti piuttosto che dall’azienda stessa, che non hanno più modo di accedere al Battle Royale più giocato di sempre.

Le statistiche dicono che un terzo degli utenti di Fortnite giocava su iOS, e di questi il 60% non tornerà più ad usare la piattaforma. Un perdita sociale di vaste proporzioni, poiché Fortnite non é solo in gioco, ma “una comunità il cui valore è in parte legato alla possibilità di connettere tra loro gli utenti”. Senza considerare che la reputazione di Epic Games è stata irrimediabilmente rovinata dalle azioni legali di Apple. Proprio per questo motivo la stessa Epic ha richiesto il reinserimento coatto dell’applicazione nello store di Apple. Una richiesta per la quale occorre aspettare del tempo e che forse cambierà il mondo degli Store virtuali in maniera definitiva. Occorre solo capire se alla fine della guerra sarà stata Apple o Epic a perdere la fetta maggiore di mercato.