Stanno per tornare le serie più amate, e finalmente il lockdown sta lasciando spazio al ritorno sul set, se pur con tutte le precauzioni necessarie.

Fino ad un paio di mesi fa molte dinamiche del mondo cinematografico risultavano ancora incerte, facendo sì che i fan restassero appesi ad un filo nell’attesa di conoscere il destino dei propri personaggi preferiti. Adesso invece si hanno più certezze e anche alcune indicazioni di massima, che permetteranno di delineare un periodo più o meno preciso in cui questi contenuti faranno capolino sulla piattaforma di streaming Netflix.

Nello specifico, sul set sono già tornati i personaggi di Peaky Blinders, che doveva cominciare le riprese proprio quando poi la pandemia mondiale ha costretto i vari governi a dichiarare lo stato di emergenza, interrompendo numerose attività e bloccando diversi settori produttivi. I protagonisti della serie sono stati fra i primi in assoluto a poter sbarcare sul set, finalmente, e le attività dovrebbero essere in procinto di concludersi per lasciare spazio alla post-produzione.

Sex Education e After Life, si torna al lavoro

Anche Sex Education ha ottenuto conferma di rientro sul set cinematografico per avviare le riprese della nuova stagione, come era stato preannunciato – quasi promesso – dagli showrunner qualche settimana fa, in un botta e risposta su Twitter con un fan che chiedeva informazioni. Dovremmo aspettarci di vederlo sulla piattaforma di streaming non prima della primavera 2021.

Confermata After Life per la seconda stagione: la serie ideata dallo stand up comedian americano Ricky Gervais ha fatto breccia nel cuore degli spettatori, venendo in molti casi acclamato sia dal pubblico che dalla critica per la capacità di trattare tematiche molto profonde (come lo è la perdita di una persona cara) senza scadere nel banale e con il solito piglio ironico che lo caratterizza. Attualmente è in fase di scrittura la sceneggiatura, che prenderà poi le mosse sul set nei prossimi mesi per fare il suo arrivo su Netflix probabilmente a metà del 2021.