androidIl nuovo sistema di allerta rapida dei terremoti per la costa occidentale degli USA si chiama ShakeAlert. Lo scopo di questa nuova app di Android è quello di identificare un terremoto in pochi secondi subito dopo che essi si sono verificato. In sostanza, si occupa di calcolare la possibile intensità per mandare un allarme alle persone coinvolte nel terremoto in modo che queste si possano mettere in sicurezza il prima possibile.

Android, Shake Alert: l’app potrebbe salvare davvero molte vite

L’app si avvale di una rete di 700 sismometri i quali sono distribuiti sul territorio della costa occidentale degli USA e registrano le onde P generate dal sistema. Queste, dette anche primarie, arrivano in superficie combinandosi con le onde L e R, rispettivamente di Love e Rayleigh.

ShakeAlert è il risultato della collaborazione di diversi enti federali degli Stati, università e in più il politecnico di Zurigo. I sismometri sono l’elemento critico di tutto ciò, questo perché quanto più sono numerosi, migliore sarà l’intervento che riescono a dare. In California hanno avuto bisogno di molto tempo e denaro per metterli in funzione. Non tutti hanno le risorse necessarie come la California, però esistono gli smartphone.

In questo caso entra in gioco Google: basterà avere un cellulare con il sistema operativo Android per entrare a far parte del “Sistema di allerta dei terremoti Android“. Infatti, tutti i telefoni hanno un piccolo accelerometro a bordo, basterà installare un applicativo per far sì che il cellulare diventi un mini-sismometro, anche abbastanza sensibile. Dunque, in caso di scossa, i server dedicati entreranno in gioco.