bollo autoL’esenzione dal pagamento del bollo auto è una tematica molto discussa e richiesta dagli utenti italiani, pronti a tutto pur di cercare di ridurre il peso fiscale sulle proprie spalle. Essendo una imposta gestita direttamente dalle Regioni, le differenze potrebbero esistere da una città all’altra, ma in linea di massima quanto vi racconteremo dovrebbe essere attivo ovunque sul territorio.

Il consiglio che vi possiamo dare è sicuramente sempre lo stesso, prima di entusiasmarsi per la soluzione più adatta alle proprie esigenze, verificate sempre sul sito ufficiale della vostra Regione se può essere applicata, anche nel vostro caso.

Sicuramente gli utenti che possono usufruire dell’esenzione del bollo auto sono tutti i disabili che si avvalgono della Legge 104, quindi non vedenti, sordi, pluriamputati o con gravi limitazioni della capacità di deambulare, per finire con i disabili psichici o mentali.

 

Bollo auto: ecco le automobili con le quali richiedere l’esenzione

In aggiunta ai suddetti, nell’ultimo periodo le Regioni hanno introdotto importanti agevolazioni anche sull’acquisto di automobili ibride elettriche. Ad esempio, in Lombardia le nuove autovetture Euro 5 Euro 6, bifuel o ibride, con contestuale rottamazione di un modello Euro 0 o 1 (benzina), Euro 2 o 3 (solo diesel), vedranno scontarsi il bollo auto per i 3 anni successivi alla data di immatricolazione.

In parallelo, tutte le nuove auto elettriche, come quella a gas o a idrogeno, saranno completamente esenti dal bollo per tutta la “loro vita”. Gli unici non citati sono i modelli a GPL, non li abbiamo dimenticati, anche i suddetti sono completamente esenti dal bollo auto per tutta la loro vita.