smartphoneLa collezione di smartphone è un nuovo fenomeno che sta prendendo strada nel corso degli ultimi anni, data la presenza di modelli sempre più avanzati ed una crescita incredibile anche da un semplice punto di vista numerico.

Qualche mese fa anche le emittenti televisive hanno pubblicato interessanti approfondimenti in merito, riuscendo a sottolineare come, al giorno d’oggi, uno smartphone datato sia effettivamente in grado di valere anche più di 1000 euro. Le condizioni sono uno degli aspetti più da tenere in considerazione, tutti i prezzi che andremo ad elencarvi sono per un prodotto in condizioni perfette, funzionante e con scatola originale.

 

Smartphone da collezione: i modelli più richiesti

Era il lontano 1996, quando il Nokia 9000 Communicator, il cellulare con scocca sdoppiabile, al cui interno si trovava un display in grande formato ed una tastiera completa, faceva la sua comparso nel mercato della telefonia mondiale. Oggi, stando alle ultime stime, può valere anche più di 500 euro.

Sempre restando in tema Nokia, un lontano fratello del suddetto, il Nokia E90 Communicator, rappresenta il connubio tra il passato ed il presente. Un cellulare con tastiera completa, apribile a libro, ma con annesso un display colori (non touchscreen) e due fotocamere. Il prezzo di vendita reale di un prodotto in ottime condizioni si aggira attorno ai 426 euro.

Andiamo su un altro pianeta, il papà dei cellulari, il primo vero e proprio telefono GSM, commercializzato a partire dal 1984 ed ideato da Martin Cooper nel 1973, il Motorola DynaTAC 8000x. Solo 300mila esemplari venduti nel mondo è, ad oggi, uno dei più richiesti in assoluto, infatti può essere battuto anche a più di 1000 euro.