blank

Al giorno d’oggi i nostri smartphone ci consentono di effettuare le operazioni più disparate, dal guardare la nostra serie TV preferita al gestire il nostro conto in banca comodamente e con dei semplici click, possibilità nate grazie al costante progresso che ha investito i nostri amici tascabili nell’ultimo decennio.

Una delle funzionalità più apprezzate è sicuramente quella di poter leggere e decifrare i codici a barre e i QR Code, utilizzati da molte aziende per emettere fatture di pagamento online corrispondibili proprio tramite la semplice decifratura del codice allegato.

In passato gli smartphone avevano bisogno di un’applicazione dedicata per poter decifrare questi codici, ma ora, che quest’ultimi vengono usati per i pagamenti online tramite Google Pay o Apple Pay, risulta essenziale che uno smartphone possa leggere nativamente questi codici, ecco una breve spiegazione su come analizzarli direttamente dal proprio device sia che esso sia Android o iOS.

Come leggere i QR Code

Leggere i QR Code dal proprio smartphone risulta una pratica oramai davvero semplice e accessibile a chiunque, infatti per prima cosa dobbiamo eseguire un passo tanto obbligato quanto scontato, ovvero accedere alla fotocamera del proprio device.

D’ora in avanti la procedura può leggermente differenziarsi in base al device ma comunque rimangono tutte sostanzialmente sovrapponibili, in particolare per gli smartphone Android, una volta aperta la fotocamera di sistema vi basterà cercare il settaggio apposito dedicato ai QR Code o, nei telefoni più recenti, vi basterà inquadrare direttamente il codice e l’IA della camera lo riconoscerà e lo decifrerà per voi.

Nel caso invece siate in possesso di un device iOS, indipendentemente che si tratti di iPad o iPhone, la procedura risulterà ancora più semplice, infatti vi basterà semplicemente inquadrare e mettere a fuoco il QR Code per vedervi restituito il suo significato, nulla di più semplice.