Bonus-vacanze

Una delle novità più interessanti per questa estate è senza ombra di dubbio il Bonus Vacanze. L’agevolazione prevista nel Decreto Rilancio rappresenta una misura a sostegno delle aziende attive nel settore del turismo, dopo il drastico calo della domanda dovuto all’emergenza del Coronavirus.

Bonus Vacanze, sino a 500 euro da utilizzare per alberghi e strutture in Italia

Il provvedimento è rivolto sia famiglie, sia coppie ed ai single. In base alla prenotazione ed al nucleo d’appartenenza è previsto un valore diverso del bonus: per le famiglie sarà possibile ricevere sino a 500 euro, per le coppie la somma scende a 300 euro mentre per i single il valore del bonus si attesta sui 150 euro.

La richiesta del Bonus Vacanza è vincolata alla presentazione della propria certificazione ISEE con aggiornamento all’anno in corso. L’agevolazione è prevista per gli italiani il cui ISEE abbia valore uguale o inferiore ai 40mila euro.

Necessario è anche il possesso dei dati SPID. Attraverso questi, infatti, sarà possibile collegarsi a partire dal prossimo 1 Luglio all’app io.italia. In base ai decreti attuativi del Governo, solo su quest’app sarà possibile effettuare la prenotazione con il Bonus Vacanze. Non sarà invece possibile chiedere la riduzione del prezzo su portali come Booking, Expedia o AirBnb.

Al momento della richiesta, bisogna fare attenzione ad un’ulteriore condizione. Gli italiani, infatti, potranno utilizzare in un primo momento solo l’80% del valore del bonus come sconto diretto sul prezzo dell’affitto o della prenotazione. Il restante 20% del valore sarà poi detratto in sede di una futura dichiarazione dei redditi.