spacex-esplosione-test-starship

SpaceX sembra alternare lanci di successo nello spazio con annesso recupero del booster utilizzato, a esplosioni durante i test. Dopo il fallimento avvenuto nelle scorse settimane di un prototipo, ecco che anche a questo giro c’è stata una grossa esplosione sul sito di prova di un pezzo che andrà sulla Starship SN7. A questo giro però c’è sottolineare una cosa, era il risultato che stavano cercando.

Rispetto al test precedente, stavano testando un serbatoio che andrà poi sul prototipo della futura navicella di SpaceX. Rispetto ai precedenti test, è stato usato un materiale più costoso, ma come diversità proprietà migliori in fatto di resistenza.

Il test in questione voleva arrivare a un’esplosione così da capire effettivamente quanto possono spingere in là. L’acciaio usato è il 304L e il suo si spera porti a delle esplosioni più controllate in caso di problemi tecnici. Il risultato è stato un’esplosione molta diversa dalla precedenti il che si è trasformato in una nuova serie di dati importanti.

 

SpaceX e le future navicelle

In queste ore dovrebbe invece avvenire un lancio di prova del prototipo SN5 e tra non molto il serbatoio che è stato fatto esplodere sarà montato direttamente sull’SN7 e il test verrà ripetuto. Se ci sarà un’altra esplosione, la prossima sarà molto più sensazionale da vedere. In ogni caso, sono tutti risultati che serviranno alla compagnia fondata da Elon Musk per raggiungere lo spazio profondo. Se quindi è sempre bello vedere qualche esplosione, si fa comunque il tifo per vedere partire una di quelle navicelle.