spacex-fallimento-esploso-razzo

Il fallito lancio di un paio di giorni fa ha sicuramente lasciato l’amaro in bocca alla NASA e a SpaceX, soprattutto perché si è trattato di un annullamento a causa del meteo, qualcosa che non si può controllare. Detto questo, la compagnia fondata da Elon Musk ha replicato questo senso di sconfitta nella giornata di ieri.

Mentre eseguivano un test su un prototipo di navicella spaziale, il prototipo SN4, quest’ultimo è esploso. Dapprima sembrava che tutto stesse andando bene. C’era in programma un test antincendio il quale è stato eseguito con successo. Successivamente invece, qualcosa è andato storto con una fragorosa esplosione sul sito del test.

Non è la prima volta che questi prototipi finiscono in questo modo, era successo anche ai predecessori, il più famoso è l’Mk1. Evidentemente i precedenti errori non hanno aiuto gli ingegneri a migliorare tale aspetto.

 

SpaceX: fallimenti momentanei, successo alle porte

Nonostante non si sia ben capito cosa sia effettivamente andato storto, si guarda già al futuro tanto che è pronto il nuovo prototipo. Infondo è giusto così. Negli ultimi anni SpaceX ha raccolto molti successi tanto che la NASA è arrivata ad affidargli ufficialmente vite umane e questo denota fiducia basata sulle loro capacità.

blank

Magari anche il prossimo prototipo esploderà, ma a un certo punto troveranno come far funzionare il tutto. Mentre ci proveranno, gli astronauti che dovevano partire alla volta della Stazione Spaziale Internazionale saranno effettivamente partiti e avranno già raggiunto la loro metà dando ancora più lustro a SpaceX e agli anni di lavoro che ci sono stati.