Supermercati-spesa online esselunga amazone

Tantissime aziende alimentari come Esselunga, Conad, Carrefour (e tante altre) in questo periodo di lockdown hanno pensato bene di offrire ai loro clienti la possibilità di acquistare i loro prodotti direttamente online per riceverli a casa. Un servizio sicuramente molto utile in un periodo in cui uscire il meno possibile è fondamentale per limitare la diffusione del Coronavirus, ma a quanto pare non ha funzionato nel migliore dei modi.

Dopo aver raccolto e studiato le segnalazioni degli utenti, eccovi svelati le problematiche più frequenti che hanno riscontrato.

Spesa online: il nuovo servizio offerto da Esselunga, Carrefour e tante altre aziende alimentari

Le aziende alimentari hanno introdotto questo nuovo servizio per aiutare tutti i consumatori, ma gli utenti hanno segnalato diverse problematiche a riguardo. Nei vari forum e community hanno spiegato meglio le problematiche riscontrate confrontandosi con altri utenti che hanno provato il loro stesso servizio.

Quelle più frequenti si riferiscono al sito inagibile perché down, ai tempi d’attesa per ricevere la loro spesa direttamente a casa e alla scarsa quantità di prodotti disponibili.

Esselunga e Carrefour hanno offerto ai loro clienti over 65 la spedizione della spesa completamente gratuita. Purtroppo, però, oltre alla scarsa quantità di prodotti i clienti pur pagando la spedizione per la loro spesa dovevano aspettare minimo due settimane perché i tempi d’attesa erano piuttosto lunghi.

Ad essere molto segnalata, invece, è Amazon per quanto riguarda i costi. Secondo le segnalazioni la piattaforma e-commerce ha aumentato notevolmente i costi della spedizione e in tanti al momento del check-out si sono ritrovati senza prodotti perché terminati.