amazon-magazzino-incidente-fiamme

Un’incendio scoppiato nelle scorse ore in un centro distribuzione di Amazon ha quasi completamente distrutto la struttura centrale. Il magazzino in questione si trova nella California meridionale e serviva per coprire una vasta area del paese. Nonostante l’ampiezza e la feroce delle fiamme, non è stato segnalato nessun ferito, e ovviamente neanche morti.

Sono stati mobilitati diversi vigili del fuoco per cercare di domare le fiamme; è stata anche chiusa l’autostrada che lambisce la proprietà. La risposta di Amazon in merito è stata che tutti gli ordini dei clienti verranno evasi dagli altri centri presenti nella regione; si tratta comunque della Californiana, uno dei paesi più coperti.

Le parole del portavoce del centro: “Non siamo a conoscenza di eventuali infortuni e comprendiamo che tutti sono stati evacuati in sicurezza. Stiamo mobilitando risorse di supporto per i nostri dipendenti che sono stati colpiti. Per quanto ne sappiamo, la causa dell’incendio è ancora sconosciuta”.

 

Amazon: incendio in un centro logistico

Il centro in questione è stato pensato per essere il punto nevralgico per la distribuzione di oggetti di grandi dimensioni che di solito non sono gli ordini più frequenti che vengono effettuati.

Una dovuta spiegazione è arrivata anche in merito alle proteste che stanno sconvolgendo le grandi città negli Stati Uniti in questi giorni. L’incendio non ne ha nulla a che fare, ma si sospetta che sia stato comunque doloso. Il capo dei pompieri è al lavoro per determinarne l’origine. Si trattava di una grande struttura pensata per essere sicura e che rispettava tutte le norme antincendio.