ps5-sony-rimanda-evento

Giusto pochi giorni fa, Sony aveva annunciato che il 4 giugno ci sarebbe stato un evento live streaming per la PS5. Durante l’evento si sarebbe parlato dei videogiochi piuttosto che della console stessa. Bene, il tutto è stato rimandato è la motivazione è particolare, a causa delle proteste negli Stati Uniti nate in seguito alla morte di un uomo di colore.

Le parole del colosso nipponico in merito al rinvio: “Sebbene comprendiamo che i giocatori di tutto il mondo sono entusiasti di vedere i giochi per PS5, non riteniamo che in questo momento sia il momento di festeggiare e per ora, vogliamo fare un passo indietro e permettere a voci più importanti di essere ascoltate.”

Allo stato attuale delle cose non è ancora stata fornita una nuova data per l’evento. Considerando che la compagnia aveva intenzione di portare avanti una campagna caratterizzata da molte live streaming del genere, significa che il tutto potrebbe slittare di qualche giorno, e forse anche di più.

 

PS5: Sony contro il razzismo

L’account ufficiale di PS5 su Twitter ha visto l’arrivo di un post significativo, una presa di posizione forte da parte di Sony. “Noi denunciamo il razzismo sistemico e la violenza contro la comunità nera. Continueremo a lavorare verso un futuro segnato dall’empatia e dall’inclusione e staremo con i nostri creatori, giocatori, impiegati, famiglie e amici di colore. #BlackLiveMatter.”

Di sicuro molti videogiocatori saranno un attimo delusi, ma è una posizione che va rispettata e si tratta solo di aver un po’ di pazienza. In ogni caso, l’arrivo sul mercato della console non sarà sicuramente rimandato.