apple-aggiornamento-ios-iphone

Uno dei punti di forza dei dispositivi di Apple è che raramente vengono lasciati indietro quando si tratta di aggiornamenti del sistema operativo. Detto questo, ogni capita. Se il modello è troppo vecchio per poter supportare nuove versioni, le patch non arrivano. Per la prossima tornata però tutti i possessori di un dispositivo con a bordo iOS 13 possono stare tranquilli.

Anche se non si sa bene quando si terrà la presentazione di iOS 14 a causa del fatto che l’evento WWDC non si terrà come di consueto. Quello che si sa allo stato attuale delle cose è che l’aggiornamento arriverà per tutti gli iPhone dotati dell’ultima versione e in aggiunta persino l’iPod Touch di settima generazione.

In sostanza, a partire dagli iPhone 6s e 6s Plus, fino ad arrivare all’ultimissimo smartphone presentato dal colosso statunitense, l’iPhone SE 2020. In mezzo non verrà abbandonato nessuno, neanche l’iPhone 8 che sembra essere stato messo da parte proprio per via dell’arrivo di quello considerato, in senso relativo, economico.

 

Apple: c’è iOS 14 per tutti

La parte più interessante di questo rumors riguarda, ovviamente, gli iPhone 6s. Nonostante siano stati presentati a settembre del 2015, cinque anni quest’anno quindi, continuano a ricevere aggiornamenti importanti. C’è veramente da sottolineare che per uno smartphone Android si tratta di fantascienza.

Ovviamente Apple è facilitata dal fatto che sul mercato ci sono ben pochi modelli, a differenza di altre case produttrici, come Samsung o Huawei, ma in realtà tutti a eccezione di giusto un paio, OnePlus per dire una. Chi ha fatto trapelare la voce ha anche fatto sapere che gli iPhone 7 avranno aggiornamenti assicurati anche per la build successiva alla prossima, iOS 15.