open-fiber

Open Fiber è l’operatore “wholesale” che lavora nel mercato all’ingrosso offrendo la propria infrastruttura ai provider autorizzati. Un progetto lanciato dal Gruppo Enel e Cdp con l’obbiettivo di soddisfare i propri clienti grazie al servizio ultrarapido e ricco di tariffe. Quali sono le sue caratteristiche e cosa offre?

La fibra innovativa risulta migliore delle solite in commercio grazie alle sue doti aggiuntive. Vediamo appunto come questa sia più veloce grazie alla tecnologia FTTH (Fiber To The Home). Ovviamente perché, essendo unita ad Enel, può agire sulle infrastrutture dove passano i cavi per l’energia elettrica evitando i problemi provocati dalle operazioni di scavo e di posa della fibra ottica. Per farvela breve, Open Fiber riduce di gran numero gli eventi spiacevoli in cui ci si imbatte quotidianamente durante una tipica giornata lavorativa.

Open Fiber: perché risulta la più veloce in circolazione?

La rete a banda ultralarga in fibra ottica FTTH, come abbiamo accennato prima, è la più veloce sul campo. Questo perché composta da cavi in fibra durante tutto il percorso, compreso il tratto che va dalla centralina all’abitazione del cliente. Un’infrastruttura del genere permette di raggiungere una velocità massima pari ad 1 Gigabit per secondo.

Per quanto riguarda invece l’ADSL, i cavi usati per collegare l’abitazione dell’utente alla centralina sono formati da rame (offrendo così una velocità pari a 20 Mbit/s in download e 1 Mbit/s in upload. Mentre nel caso della tecnologia FTTC, i due collegamenti sono uno in rame e l’altro in fibra ottica, (permettendo quindi  una velocità in download massima pari a 200 Mbit/s ed una velocità in upload massima pari a 30 Mbit/s).