WhatsApp: gli utenti hanno scelto Telegram per una motivazione incredibile

Tanti utenti si chiedono in queste settimane quale sarà il futuro prossimo di WhatsApp e come evolverà la piattaforma di messaggistica istantanea da qui ai successivi mesi. L’emergenza sanitaria ha amplificato ancor di più l’attenzione degli utenti verso le dinamiche di evoluzione della chat.

 

WhatsApp, sì alle pubblicità (ma nel 2021) e niente profili a pagamento

Dopo le indiscrezioni raccolte dai leaker e dagli addetti ai lavori, è oramai cosa nota il futuro arrivo delle pubblicità su WhatsApp. Entro i primi mesi del 2021, su WhatsApp la sezione delle Storie sarà ampliata con gli annunci commerciali. Questa novità, data per certa già nello scorso mese di febbraio è stata sottoposta a parziale revisione da parte degli sviluppatori.

Ciò che invece non arriverà su WhatsApp da qui ai prossimi mesi sono i profili a pagamento. 

Al netto delle numerose voci che danno per certo il ritorno degli account a pagamento, gli sviluppatori a più riprese hanno smentito rumors del genere. Ma c’è di più. Lo stesso team della chat ha bollato tutte le notizie sul ritorno dei pagamenti come vere e proprie fake news. WhatsApp quindi rimarrà un servizio gratuito anche nel futuro prossimo, ma gli utenti devono fare particolarmente attenzione a non restare in trappola dei malintenzionati.

Molti cybercriminali infatti utilizzano la bufala dei profili a pagamento come un’esca per attrarre potenziali vittime. Con la condivisione dei messaggi nelle famose catene, tanti utenti abboccano a semplici tentativi di phishing che potrebbero mettere in serio pericolo le informazioni personali di migliaia di persone.