radiazioniPrestate particolare attenzione al livello SAR degli smartphone che acquistate? al giorno d’oggi sono davvero tantissimi gli utenti che leggono il quantitativo di radiazioni emesse dal modello desiderato, soprattutto in seguito all’ufficializzazione di causa probabile dell’insorgenza di malattie nell’organismo.

Il SAR, acronimo di tasso d’assorbimento specifico, punta ad indicare il quantitativo medio di radiazioni assorbite dall’organismo per unità di chilogrammo. Onde evitare la creazioni di situazioni tutt’altro che positive, l’Unione Europea ha imposto un limite di 2 watt/chilogrammo come massimo per tutti i dispositivi commercializzati sul territorio. Statista ha già pubblicato la lista dei modelli con il SAR più elevato, ora non ci resta che scoprire i terminali mediamente virtuosi, per notare a tutti gli effetti la presenza di tanti top di gamma dell’ultimo periodo.

 

Radiazioni e smartphone: ecco i modelli da acquistare

Senza riportarla nella sua interezza, segnaliamo solamente i valori SAR dei più famosi e richiesti in Europa. Ai due estremi della classifica troviamo Xiaomi Black Shark 2 con 1.92W/Kg ZTE Axon Elite con 0.17W/Kg; nel mezzo, tuttavia, troviamo tantissimi dispositivi dai quali nessuno di voi riuscirebbe mai a separarsi.

  • Apple iPhone 8 Plus Huawei Mate 20 – 0,99 W/Kg.
  • Google Pixel 2 XL – 0,98 W/Kg.
  • Xiaomi Mi 8 Pro – 0,969 W/Kg.
  • Huawei Mate 20 Pro – 0,96 W/Kg.
  • Huawei P10 Plus P10 Lite – 0,89 W/Kg.
  • Apple iPhone X – 0,87 W/Kg.
  • LG G5 – 0,737 W/Kg.
  • Huawei P20 Pro – 0,73 W/Kg.
  • Galaxy S10+ – 0,516 W/Kg.
  • Xiaomi Mi 9 – 1,389 W/Kg.
  • OnePlus 5 – 1,39 W/Kg.
  • Google Pixel 3 XL – 1,39 W/Kg.
  • Xiaomi Mi Mix 3 – 1,45 W/Kg.
  • Honor 8 – 1,5 W/Kg.
  • OnePlus 5T – 1,68 W/Kg.

Ricordiamo, ad ogni modo, che tutti i modelli, indipendentemente dal livello SAR, sono sicuri e pericolosi esattamente alla stessa stregua.