blank

In questa epoca di grande sviluppo tecnologico noi tutti abbiamo sentito parlare di internet e di Deep Web, un sotto-mondo della comune rete internet non indicizzato dai comuni motori di ricerca come Google, legale ma purtroppo utilizzato per svolgere attività illegali di ogni tipo, dallo spaccio di droga alla distribuzione di materiale illegale, vediamo però nel dettaglio come funziona.

Una rete generalmente ha un funzionamento abbastanza semplice, ovvero abbiamo un client (l’utente) che invia una richiesta ad un server il quale a sua volta invia una risposta, questa diretta comunicazione consente ovviamente un analisi costante del traffico dati e degli indirizzi di invio e ricezione delle richieste.

Nel Deep Web la situazione varia notevolmente, serve infatti un passo obbligato per il mantenimento dell’anonimato (indispensabile per la sicurezza) e per poter quindi navigare al riparo da occhi indiscreti.

Nel Dark Web infatti non avremo una semplice connessione peer to peer, in cui un client contatta un server, bensì vedremo che la nostra richiesta rimbalzerà su vari host della rete Tor prima di tornare da noi come risposta, questo garantirà una sorta di crittografia a strati rendendo impossibili l’analisi del traffico dati.

blank

Come avrete letto abbiamo parlato di rete Tor, acronimo di The Onion Router, sta ad indicare una rete a livelli, composta da vari server Tor che fanno appunto da Router per il rimbalzo di una richiesta in uscita a più livelli (Onion).

Per poter accedere alla rete Tor e quindi al Deep Web vi sarà necessario Tor Browser, un browser creato ad hoc per mantenere un livello di sicurezza eccelso, installabile su PC o su chiavetta e che una volta partito, disabiliterà tutti i plugin non necessari come: Java, Flash, RealPlayer e Quicktime, i quali potrebbero consentire a qualcuno di rintracciarvi.

Tutto ciò vi consentirà di navigare in modo anonimo e sicuro nel Deep Web e quindi anche le Dark Web, ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Deep Web e Dark Web

Il Deep Web come potete vedere dall’immagine rappresenta la parte nascosta di internet, ma nascosta da cosa ? Per nascosto si intende non indicizzata dai motori di ricerca classici e quindi letteralmente inaccessibile con i browser comuni, ecco appunto perchè per accedervi vi servirà il Tor Browser come indicato prima.

Dal momento che il Deep Web è rappresentabile come una rete a livelli, nel livello più basso troviamo il Dark Web, una parte della rete nascosta e di difficile accesso in cui possiamo trovare veramente di tutto, questo dal momento che il forte anonimato garantito dall’organizzazione strutturale della rete, consente a chiunque di non essere rintracciato e perciò di svolgere una qualunque attività.

Infatti nel Dark Web non sarebbe molto difficile poter acquistare un passaporto falso o della droga, poichè tutto rimane anonimo, perfino la transazione di pagamento, poichè la moneta circolante è il Bitcoin, una criptovaluta che riesce a rendere irrintracciabile il proprietario della moneta virtuale.

Accedere al Deep Web da Android o iOS

Ebbene si, è possibile accedere a questo mondo nascosto anche dai vostri smartphone, infatti nostri device attraverso delle applicazioni dedicate, possono tranquillamente navigare in questo sottomondo e nel dettaglio, nel caso aveste Android vi basterà scaricare dal Play Store l’applicazione Tor Brwoser, mentre per iOS sarà sufficiente installare l’app Onion Brwser.

In entrambi i casi basterà aprire l’applicazione per iniziare con la navigazione, che per l’appunto potrebbe partire dalla Hidden Wiki, un elenco di siti presenti nel Deep Web funzionanti e in costante aggiornamento.

Per quanto ci riguarda noi vi sconsigliamo di connettervi al Deep Web, dal momento che quel mondo nascosto è popolato da malintenzionati ed Hacker (o peggio) che potrebbero tranquillamente entrare nel vostro computer e rubare i vostri dati o addirittura minacciarvi, se proprio non riuscite a resistere alla tentazione, fate veramente molta cautela.