WhatsApp ritorna a pagamento a causa della crisi coronavirus, attenzione

Il coronavirus era l’ultima delle piaghe che gli utenti si aspettavano di vedere durante la loro vita. Certamente le disposizioni attuate dal governo sono dure, ma necessarie affinché il tutto passi in maniera definitiva anche se ovviamente graduale. WhatsApp risulta una delle pezze per tappare la falla a cui tutti gli utenti sono sottoposti, visto che non possono avere contatti con i propri affetti personali.

La piattaforma di messaggistica, pluripremiata e soprattutto scaricata in tutto il mondo con oltre 2 miliardi di persone, sta riuscendo infatti a tenere unito il popolo. Tutti sanno infatti che oltre ai messaggi posso anche chiamare o videochiamare le persone, riuscendo pertanto a diminuire la distanza. Tutte queste funzioni sono state apportate pian piano, e con una strategia che ha visto l’aggiornamento come prima regola per la crescita dell’app. Sono stati tanti infatti i cambiamenti che hanno interessato WhatsApp e le sue feature, soprattutto da quando l’applicazione è diventata gratuita.

 

WhatsApp dovrebbe ritornare a pagamento secondo un messaggio, ma è tutta una menzogna

Ogni utente che ad oggi utilizza WhatsApp sa di poter contare su tantissime funzioni e in maniera gratuita. L’ultimo periodo però avrebbe messo in risalto alcune problematiche, come quella della circolazione di varie fake news all’interno della chat.

Molti utenti sono infatti lamentati di un nuovo messaggio, il quale parlerebbe di un ritorno imminente di WhatsApp a pagamento. Ovviamente non c’è nulla di vero e di verificato all’interno di questa notizia, la quale non è altro che una fake news. Stato e pertanto tranquilli e godetevi la vostra piattaforma di messaggistica preferita.