whatsapp

WhatsApp è più importante che mai nel corso di queste settimane, a causa dell’emergenza Coronavirus. Le norme che prevedono il distanziamento sociale continueranno anche per i primi giorni della cosiddetta fase 2. Per tale ragione, la piazza virtuale sarà ancora una volta determinante per comunicare con amici e parenti

 

WhatsApp blocca gli utenti: il rischio è davvero alto

Proprio a causa del traffico crescente, su WhatsApp durante le settimane dalla pandemia sono tornati ad agire i malintenzionati che circolano sul web. Un problema non da poco per tutti gli sviluppatori che devono garantire sicurezza e privacy ad una platea composta da due miliardi e più di unità.

La scelta del team di WhatsApp è una scelta drastica. Da giorni, infatti, sulla chat migliaia di account vengono bannati a causa delle regole di comportamento violate.

Per tutti i tecnici di WhatsApp, l’impegno per questa emergenza Covid è quello di ridurre al minimo le fake news. Per fermare la deriva delle catene con messaggi virali ma fasulli circa la diffusione del virus, gli sviluppatori hanno deciso di bloccare preventivamente i profili che si celano proprio dietro la condivisione di tali fake news.

Un’altra ragione che motiva il ban da parte degli sviluppatori di WhatsApp è l’invio spasmodico di messaggi spam. A tal proposito, la piattaforma ha anche imposto un nuovo limite per la condivisione massima di un messaggio con un solo utente.

Non avranno grandi fortune, infine, tutti i cybercriminali che inviano file infetti come virus o malware sugli smartphone di utenti ignari. Anche in questo caso, la punizione da parte di WhatsApp sarà la chiusura unilaterale dell’account dei trasgressori