Antitrust contro Unipol UNC

L’Unione Nazionale Consumatori (UNC) ha presentato all’Antitrust una richiesta per accertare la correttezza di una recente campagna promozionale di UnipolSai, #UnMesePerTe.

La campagna promozionale messa in discussione annuncia sul sito web ufficiale: “UnipolSai ti restituisce un mese di RC Auto. “Caro Cliente vista l’emergenza sanitaria in corso, anche con questa iniziativa vogliamo dare un contributo per esserti più vicino. Se hai una polizza Rca in essere al 10 aprile, puoi richiedere un voucher del valore di un mese del premio Rca pagato. Il voucher avrà un valore minimo di 20 euro. Potrai usarlo per il rinnovo della tua polizza Rc auto.”

L’UNC, però, ha deciso di presentare un esposto all’Antitrust perché secondo l’idea di Massimiliano Dona (presidente dell’UNC) l’iniziativa è stata sviluppata per invogliare l’assicurato a non cambiare compagnia. Ecco qualche dettaglio in più nel paragrafo qui di seguito.

UnipolSai: l’ultima campagna pubblicitaria messa in discussione dall’UNC

Massimiliano Dona, in particolare, rilascia alcune dichiarazioni mettendo in discussione il seguente slogan “UnipolSai ha deciso di restituirti un mese di polizza RC auto”. In particolare, dichiara: non ti ridanno un mese, bensì te lo scontano sulla eventuale futura polizza, nel caso il consumatore decida di rinnovarla con la loro compagnia. Insomma, non ci sospendono un mese di pagamento adesso, ora che le famiglie sono in difficoltà, ma ci daranno un voucher da utilizzare al momento del rinnovo”.

Secondo la sua idea, più che essere vantaggiosa per i clienti è vantaggiosa per la compagnia assicurativa stessa in questo momento in cui moltissime famiglie hanno gravi difficoltà economiche. Il direttore di UNC conclude dichiarando: “Quello che serve, invece, in questo momento e che noi chiediamo al governo e al Parlamento di inserire nel Cura Italia, è che da quando vige il divieto di spostamenti non necessari in tutta Italia, ossia dal 10 marzo a il 3 maggio, 55 giorni, quindi quasi due mesi,  non un mese, le varie compagnie assicurative restituiscano ai consumatori la quota parte di quanto hanno già speso per le polizze attualmente vigenti, ossia in media 61,00 Euro a polizza, considerando l’ultimo dato Ivass utile di 404,00 Euro come prezzo medio della garanzia rc auto”.