Microsoft, Surface Neo, Windows 10x, coronavirus

Il 2020 di Microsoft si preannunciava molto ricco di presentazioni e lanci. Purtroppo, l’epidemia di Coronavirus che sta dilagando in tutto il mondo ha cambiato le carte in tavola. Infatti, secondo alcuni rumors, sembra che l’azienda di Redmond non rispetterà i piani previsti inizialmente.

A farne le spese saranno principalmente due prodotti targati Microsoft, in particolare Surface Neo e Windows 10x. Il primo è un avveniristico PC caratterizzato da un doppio schermo che è possibile ammirare nell’immagine di apertura. Il secondo invece è il Sistema Operativo di nuova generazione sviluppato apposta per questo device.

Inizialmente, Microsoft prevedeva un lancio a cavallo delle festività Natalizie. Tuttavia, il dilagare dell’epidemia ha compromesso i lavori a Redmond. Tutte le attività non essenziali sono state bloccate e questo si ripercuote direttamente sullo sviluppo del Surface Neo e di conseguenza anche dell’OS Windows 10x.

Anche Microsoft si ferma a causa del Coronavirus

Inoltre, per garantire la sicurezza dei propri dipendenti, Microsoft ha deciso di cancellare tutti gli eventi programmati. L’azienda ha fermato anche i lavori su tutti gli update non di sicurezza per i propri sistemi operativi. A confermare la notizia ci ha pensato la CNBC.

Se da un lato la ricerca e sviluppo di Microsoft è bloccata, dall’altro c’è una nota positiva da segnalare. L’app Teams sta diventando sempre più fondamentale in questo periodo di quarantena forzata. Il servizio di comunicazione testuale e video sta diventando parte integrante della didattica a distanza e viene scelto anche per effettuare videochiamate tra gruppi di amici.

Al momento, Microsoft non ha comunicato una nuova data di lancio per Surface Neo e Windows 10x. Sicuramente l’azienda sta aspettando che l’emergenza sanitaria rientri per poter pianificare i nuovi eventi e il lancio dei nuovi prodotti.