blank

Qualcomm da sempre è la regina per quanto riguarda i SoC presenti all’interno dei nostri smartphone, infatti le sue CPU equipaggiano la maggior parte dei cellulari in commercio.

Le CPU prodotte dall’azienda sono infatti sinonimo di prestazioni e affidabilità, grazie alla cura dei dettagli e alla costante innovazione che l’azienda garantisce con i suoi prodotti.

Il suo ultimo nato, lo Snapdragon 865 ha ribadito il concetto, abbinando prestazioni eccellenti a tutte le tecnologie di ultima generazione anche in campo connettività 5G.

Nonostante ciò, la tecnologia non è statica, ed infatti già circolano in rete i primi rumors inerenti il suo successore, lo Snapdrangon 875.

Possibile arrivo già a Novembre 2020

Secondo gli ultimi rumors, il futuro SoC top di gamma, potrebbe arrivare già a fine 2020, verso Novembre, andando quindi ad equipaggiare i cellulari rilasciati nel periodo pre natalizio.

Questo porterebbe a particolari risvolti, dal momento che, il nuovo processo produttivo a 5nm su cui si baserà questa CPU, permetterà alla stessa di occupare meno spazio all’interno della scheda madre, potendo abbinare però ugualmente un aumento di prestazioni con minori consumi.

Questa feature comporterebbe quindi una maggiore miniaturizzazione e riduzione dei volumi, cosa che si traduce in cellulari più piccoli e durate energetiche maggiori.

Grandi aspettative si nutrono anche nel modem 5G che la CPU integrerà al suo interno.

Se è infatti vero che, l’attuale modem Snapdragon X55 integra al suo interno tutto il necessario per una compatibilità ottimale con le reti 5G, ci si aspetta che il suo successore l’X60, permetterà una compatibilità dual-SIM pressoché completa con tutti i moduli 5G dei vari providers.

Per quanto riguarda le prestazioni, il dato è facilmente deducibile, saranno più elevate ma con un consumo minore di energia, il tutto dovuto ovviamente alla maggiore miniaturizzazione dei trasnistor al suo interno.

Quelli qui riportati sono solo dei rumors e quindi necessitano di esser confermati, ma comunque sono un primo concept di quello che potrebbe essere la futura CPU top di gamma per smartphone.