idrogeno-elettrico

Il modo in cui un certo tipo di automobile viene alimentato, può essere uno dei criteri più importanti in base ai quali una persona decide di acquistarla. I motivi possono essere il risparmio, nonché la questione ecologica. A questo proposito molto spesso si ricorre alle automobili a Diesel che non sono ancora passate di moda nonostante il tempo.

Diesel e elettrico sono importanti ma ben presto si potrebbe passare all’idrogeno

Come il diesel, anche l’elettrico sta lentamente prendendo piede nella società. Molte macchine ormai in circolazione sono ibride elettriche e sempre di più andranno a dominare il mercato negli anni a venire. Esiste però un altro metodo di carburazione che ancora non è molto diffuso ma che potrebbe prendere piede lentamente: stiamo parlando delle macchine a idrogeno.

Secondo Felix Gress di Continental AG è piuttosto probabile, quasi certo, che entro il 2030 il mercato sarà dominato principalmente delle automobili a idrogeno. L’unica ragione per cui ancora questo processo non si sarebbe sviluppato abbastanza e unicamente la scarsa presenza di distributori di idrogeno a livello mondiale. Queste sono le parole pronunciate da Felix Gress:

Le fuel cell sono ancora immature, a partire dalle 2030 però potrebbero convertirsi all’idrogeno grazie alla grande autonomia che questa tecnologia offre. Sarebbe dunque capace di cambiare sensibilmente il settore dei trasporti su lunga distanza, sia per i passeggeri che per le merci.

Per fuel cell si intende la pila a combustibile, ovvero un dispositivo elettrochimico che permette di ottenere energia direttamente da certe sostanze senza il bisogno di una combustione termica.