@Tech Radar

La HBO, famosa emittente americana che ha prodotto numerose serie TV di successo, ha deiciso di fare lo stesso con The Last of Us. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un videogioco horror che vede protagonisti Joel, un uomo che ormai non ha niente da perdere e Ellie, una ragazzina ormai orfana.

The Last of Us: di cosa parla e cosa sappiamo su questa futura serie TV

Ecco la storia: i due protagonisti si trovano a dover affrontare insieme un lungo viaggio in cui impareranno gradualmente a conoscersi, con uno sfondo post-apocalittico simile a The Walking Dead, in cui gli infetti sono degli zombie infettati da alcune spore e che si evolvono con il passare del tempo. La semplicità della trama e allo stesso tempo la sua originalità, oltre al bellissimo sistema di gioco e a un gameplay che all’epoca dell’uscita del gioco era davvero innovativo, lo hanno portato al successo. Questo gioco esclusivo per PlayStation, infatti, ha visto successivamente l’uscita di un prequel su Ellie e presto ci regalerà un nuovo capitolo in cui proprio lei sarà la protagonista principale.

Ma veniamo alla serie tv: The Hollywood Reporter ha confermato insieme alla stessa Naughty Dog la produzione di questa serie tramite un teaser pubblicato su Twitter. Il teaser riprende il simbolo delle Lucciole (malamente tradotto in Luci in italiano), un gruppo su cui tutta la storia ruota dall’inizio alla fine. La ragione del successo di questo videogioco non è dovuto unicamente alla bellezza della trama o alle qualità sopracitate. La capacità di trattare temi come il lutto, l’omosessualità e la paternità con estremo tatto e delicatezza sono qualità rare in un videogioco e non solo. Lo stesso discorso vale per l’intrattenimento in generale, che include cinema, serie TV e narrazione in toto.