vintage elettronico

Il vintage elettronico potrebbe essere l’occasione giusta per riscuotere un bel malloppo per chi ha conservato uno o più telefoni cellulari. In rete è possibile partecipare a numerose aste online in base alla categoria d’interesse e ad oggi quelle dove c’è un afflusso maggiore di partecipanti sono quelle di vecchi telefoni cellulari.

A quanto pare ci sono numerosi modelli targati Nokia, Motorola, Ericsson o Apple sviluppati tra la fine degli anni ‘80 e i gli inizi degli anni 2000 che sono definiti da collezione. I modelli in questione sono molto ricercati perché ci sono tantissime persone affascinate da questo tipo di oggettistica e vogliono collezionare gli esemplari più importanti.

Vintage elettronico: ecco i modelli da collezione più richiesti

Come anticipato precedentemente, alcune persone potrebbero riscattare un bel malloppo se in possesso di alcuni telefoni cellulari. Addirittura, alcuni modelli sfiorano un valore di 500,00 Euro e altri sfiorano i 2.000,00 Euro; per esempio:

  • StarTAC: modello noto della Motorola perché si tratta del primo cellulare a conchiglia lanciato in commercio nel 1996. Nel mondo dei collezionisti, l’esemplare è molto richiesto e vanta un valore economico di circa 500,00 Euro.
  • DynaTAC 8000X: si tratta di un altro modello noto della Motorola perché è il primo esemplare sviluppato dall’azienda. Ad oggi i collezionisti difficilmente riescono a trovarlo e anche per questo motivo se il suo valore economico sale a 1.000,00 Euro.
  • T10: il modello, ad oggi, più ricercato dai collezionisti e la sua importanza è dovuta alla sua caratteristica principale: lo sportellino che protegge i tasti. Il cellulare sviluppato dall’Ericsson si presenta con un valore di 2.000,00 Euro.
  • Mobira Senator: anche in questo caso, il modello è molto ricercato dai collezionisti perché si tratta del primo cellulare sviluppato dalla Nokia. Oggi, nelle varie aste online si presenta con un valore economico di 1.000,00 Euro.