postepayLe nuove truffe ai danni degli utenti PostePay fanno tremare tantissimi conti correnti, il rischio di vedersi rubare l’intero patrimonio è davvero molto elevato, per questo è sempre consigliato di tenere alta l’attenzione e non fidarsi mai dei messaggi di posta elettronica che ricevete.

Alla base delle più comuni truffe troviamo proprio questo, il cosiddetto phishing. Il malvivente ha uno scopo preciso, rubare tutti i dati sensibili e svuotare il conto corrente dell’utente, per farlo utilizza un espediente molto comune ed allo stesso tempo efficace, l’invio di email truffaldine.

Il meccanismo resta all’incirca sempre lo stesso, consiste nell’invio di un messaggio in cui si finge l’azienda di cui siete clienti, inserendo all’interno un link diretto ad un altro sito, creato ad hoc per l’occasione, nonché esteticamente identico all’originale. Il malcapitato viene invogliato alla pressione con frasi molto preoccupanti, ma con la promessa che tutto si sarebbe risolto seguendo le indicazioni.

 

PostePay: le truffe possono rubare il credito

Il problema è esattamente l’opposto, colui che seguirà alla lettera quanto indicato si ritroverà invischiato in una situazione da cui sarà molto difficile riuscire ad uscire “senza le ossa rotte”; inserendo i dati sensibili li si andranno a consegnare direttamente nelle mani dei cybercriminali, i quali poi avranno libero accesso al conto corrente ed a tutto il denaro contenuto nello stesso.

Non dimenticate mai che Poste Italiane non invia messaggi di questo tipo in nessun caso, o comunque a meno che non ne abbiate fatto espressamente richiesta. Se vi trovate in una simile situazione segnalate il problema, potreste salvare i conti di altri utenti.