Ancora una volta una serie TV targata Netflix riesce a riscuotere un enorme successo e a coinvolgere utenti di ogni tipo. Sono tutti in attesa della sesta stagione di Peaky Blinders, una serie britannica drammatica, ambientata Birmingham dopo la Prima Guerra Mondiale e che vede svolgersi le vicende di Thomas Shelby, boss della gang chiamata per l’appunto Peaky Blinders.

Ecco cosa sappiamo sulla sesta stagione e su quando uscirà

Proprio oggi, Anthony Byrne, regista della serie, ha condiviso su Instagram una fotografia che ritrae la copertina della sceneggiatura del primo episodio della sesta stagione e di cui, grazie a questa foto conosciamo anche il titolo: Black Day. La stagione 6 non può dunque che essere confermata ed è già in pre-produzione. La serie inglese con Cillian Murphy come protagonista sembra in realtà che verrà rinnovata anche per una settima stagione ed ha già avuto il consenso di tutto il cast.

Ogni stagione ha avuto fino ad ora 6 episodi. Non sappiamo nulla di preciso sulla trama della sesta stagione, ma data la conferma della presenza di Murphy nella stagione futura, possiamo evincere che Tommy Shelby sia ancora vivo (nell’ultimo episodio della quinta stagione sembrava sul punto di suicidarsi). Più di una volta Steven Knight ha rilasciato dichiarazioni sul suo desiderio di far passare il Tommy dalla parte dei buoni entro la conclusione definitiva della storia. Vi riportiamo un elenco dei personaggi che alla fine della quinta stagione erano ancora presenti e pertanto potrebbero tornare nella sesta:

  • Cillian Murphy è Tommy Shelby
  • Helen McCrory è la zia Polly
  • Paul Anderson è Arthur Shelby
  • Sophie Rundle è Ada Shelby
  • Kate Phillips è Linda Shelby
  • Natasha O’Keeffe è Lizzie Stark
  • Charlie Murphy è Jessie Eden
  • Harry Kirton è Finn Shelby
  • Packy Lee è Johnny Dogs
  • Ned Dennehy è Charlie Strong
  • Ian Peck è Curly
  • Benjamin Zephaniah è Jeremiah Jesus

È inoltre confermata la presenza di Claflin, nonché il ritorno di Tom Hardy. Il debutto sarà con molta probabilità a cavallo tra il 2020 e il 2021. Vi aggiorneremo ancora!