Home News Facebook: chiesto agli utenti di rivedere la loro privacy

Facebook: chiesto agli utenti di rivedere la loro privacy

Facebook vuole aggiornarsi dall'inizio dell'anno 2020 e lo sta facendo con un problema che ha contraddistinto il social network in questi anni: la privacy.

Facebook vuole iniziare gli anni ’20 con il giusto fondamento sulla privacy e sta per renderlo ampiamente chiaro alla maggior parte dei suoi utenti. Il social network ha in programma di chiedere a quasi 2 miliardi di persone di rivedere le proprie impostazioni sulla privacy nelle “prossime settimane”. Tocca il prompt nel tuo feed di notizie e verrai indirizzato allo strumento di verifica della privacy rinnovato per determinare chi può vedere i tuoi dati e come proteggere il tuo account. Quando Facebook aveva 2,45 miliardi di utenti attivi mensili a partire dalla scorsa estate, ci sono ottime possibilità che vedrai questa richiesta nel prossimo futuro.

 

Facebook: finalmente la sicurezza sulla privacy sembra avere un ruolo ancor più di fondamentale importanza

È inoltre possibile avere un maggiore controllo sui dati nel processo. Lo strumento di attività off-Facebook dell’azienda è ora disponibile in tutto il mondo. Ti offre sia un riepilogo dei dati di siti di terze parti (utilizzati per mostrarti annunci mirati) sia l’opzione per cancellare tali dati.

Facebook ha anche iniziato a inviare notifiche per gli accessi di app di terze parti all’inizio di gennaio.

Gli aggiornamenti rappresentano Facebook che brucia in qualche modo la sua immagine. Ha trascorso gran parte dell’ultimo decennio coinvolto in problemi di privacy che variavano dallo scandalo Cambridge Analytica fino all’esposizione dei dati su un sistema di terze parti. Allo stesso tempo, è sicuro affermare che molte persone vogliono sapere che i loro dati vengono utilizzati correttamente: gli strumenti rapidi ed espansi potrebbero fornire un certo grado di sicurezza.