bancomat hackerati

Nelle ultime settimane una pericolosa truffa sembrerebbe aver colpito centinaia di ATM Europei i quali, attraverso un preciso trucco, iniziano ad espellere decine e decine di banconote. Non è uno scherzo ne una fake news, si tratta infatti di un pericoloso virus messo appunto da Hacker molto esperti. I cyber criminali, da sempre intenti nello sviluppo di nuovi software e mail di phishing e smishing, hanno deciso di dedicarsi a colpi molto più grandi e molto più efficaci. Per questo motivo, quindi, questi ultimi hanno deciso di attaccare direttamente i bancomat sviluppando un nuovo virus soprannominato “jackpotting” che può essere iniettato attraverso una semplice chiavetta USB. 

Bancomat che “sputano” soldi: attenzione alla nuova truffa del decennio

Il caso di truffa è stato messo sotto i riflettori della autorità grazie ad un recente reportage di Motherboard e Bayerischer Rundfunk. Stando a quanto riportato dalle due società, infatti, recentemente i bancomat hackerati sono aumentati a dismisura. Il Malware utilizzato per attaccare gli ATM è stato quindi intitolato “Cutlet maker“, in inglese creatore di cotolette. Un chiaro riferimento, quindi, al famoso termine russo che viene utilizzato per indicare le mazzette di soldi.

cutlet maker truffa atm bancomat

Come si può notare dalla schermata, quindi, una volta inserita la chiavetta USB all’interno dell’ATM, sullo schermo appare un programma diverso da quello installato sulla macchina che mostra un’ironico cuoco formulare la seguente frase: “ho ho ho, facciamo un po’ di cotolette oggi!“. Da quel momento in poi, quindi, basta cliccare sul tasto “start cooking” ed il bancomat inizia ad espellere tutte le banconote finche non viene completamente prosciugato.