Amazon

La piattaforma di e-commerce Amazon ha recentemente diffuso il classico rapporto di fine anno per fare un punto della situazione all’interno del nostro paese, l’Italia.

Il colosso guidato da Jeff Bezos ha osservato che in Italia gli occupati siano cresciuti di oltre il 25% nel 2019, passando da 5.500 a 6.900. Questo dato va ad aggiungersi agli oltre 4 miliardi di euro investiti nel nostro Paese. Anche per questo motivo ha deciso di aumentare lo stipendio di tutti i magazzinieri italiani. Scopriamo i dettagli.

 

Amazon aumenta lo stipendio ai magazzinieri italiani

La compagnia di Seattle ha deciso che, dal prossimo gennaio 2020, gli addetti al magazzino di Amazon Italia, beneficeranno di un aumento del proprio salario d’ingresso di 100 euro lordi al mese. L’azienda ha anche sottolineato che tutti gli operatori chiamati in causa e i dipendenti a tempo indeterminato, ricevono una retribuzione competitiva ed anche un pacchetto completo di benefit, come coperture assicurative, sconti per acquisti e un piano pensionistico aziendale.

Per le nuove assunzioni invece, sono state dislocate su oltre 20 siti in tutta la penisola, da Milano a Torino e Cagliari. Amazon anche a quest’ultimi ha offerto una retribuzione competitiva ed alcuni benefit, come programmi innovativi per il settore come Career Choice e sistemi di congedo parentale. La piattaforma continuerà inoltre a supportare anche le piccole e medie imprese, con il piano di cui abbiamo parlato ormai qualche mese fa. Le aziende che vendono su Amazon, hanno creato al giorno d’oggi oltre 18 mila posti di lavoro a tempo pieno.

La società di Bezos ha anche annunciato l’apertura di due nuovi depositi di smistamento a Bitondo, provincia di Bari e San Giovanni Teatrino. Sicuramente nelle prossime settimane la piattaforma inizierà a cercare anche i dipendenti da poter integrare all’interno di queste due nuove strutture.