microsoft-project-xcloud-stadia-twitch-google-gaming-servizio

A quanto pare, Microsoft è interessata a garantire alcune esclusive per il suo servizio di streaming Project xCloud. Durante una conferenza, Kareem Choudhry di Microsoft ha dichiarato che la società sta discutendo con sviluppatori di terze parti. Tuttavia, ha sottolineato che questi colloqui sono ancora nelle loro “fasi iniziali” e Microsoft non ha “nessun annuncio da condividere” al momento.

Secondo Choudhry,lo sviluppo di nuovi contenuti e IP può richiedere circa due anni. Quindi, è probabile che ci vorrà molto tempo prima di sapere qualcosa su eventuali esclusive. In un’intervista con TechRadar, Microsoft ha chiarito che xCloud è un “viaggio pluriennale” per l’azienda, quindi è possibile che avremo una risposta tra un paio di anni.

Microsoft Project xCloud punterà sulle esclusive e su contenuti unici

Naturalmente, Microsoft sta dando priorità ai titoli Xbox esistenti per inserirli nella libreria di anteprima di Project xCloud e vuole assicurarsi che il servizio funzioni senza problemi. In questo modo gli utenti potranno giocare ai giochi che desiderano al lancio. Durante lo spettacolo XO19, sono stati annunciati 50 nuovi giochi per il servizio che è attualmente in anteprima pubblica per dispositivi Android negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Corea. Il progetto xCloud comparirà su PC Windows 10 e distribuito su più mercati nel 2020.

Se Microsoft decidesse di andare avanti con questa idea e si assicurasse forti esclusive per la sua piattaforma di streaming, renderebbe sicuramente il servizio una proposta ancora più avvincente e susciterebbe problemi per concorrenti come Google Stadia. Soprattutto perché Microsoft ha un vantaggio su Google in termini di studi di prima parte con Xbox Game Studios in crescita.

Al momento, però, l’obiettivo principale di Microsoft è probabilmente quello di Project Scarlett. Essa dovrebbe essere lanciata alla fine del 2020, segnando l’inizio della prossima generazione di console insieme a PlayStation 5.