WhatsApp, truffati tantissimi utenti TIM, Vodafone, 3 e Wind: credito rubato

Il seguito che ha WhatsApp a livello mondiale è superiore a quello di ogni altra chat di messaggistica, Telegram ed Instagram comprese. Il successo in termini di consensi di WhatsApp è sì una buona cosa, dato che la piattaforma è un punto di riferimento per miliardi di persone, ma al tempo stesso rappresenta anche un boomerang. Spesso ad approfittare di questo successo ci sono anche malintenzionati con le loro azioni truffaldine.

 

WhatsApp, spopolano le finte applicazioni: ecco tutti i rischi

Alcuni siti stranieri in queste settimane hanno sottolineato il ritorno in rete delle app fasulle legate a WhatsApp. Al netto delle versioni originali della chat disponibili sui negozi virtuali Android ed Apple, sul web ci sono anche versioni fake della piattaforma che promettono funzioni esclusive quali modalità notturna o la possibilità di collegare due account su un medesimo smartphone.

In nome di queste promesse ovviamente non veritiere, molti utenti vengono attirate da software che si rivelano essere pericolosissimi.

Con la diffusione delle finte versioni di WhatsApp, gli hacker cercano in primo luogo di ottenere le informazioni private delle persone, da rivendere poi per scopi pubblicitari. In secondo luogo l’obiettivo è quello di installare sugli smartphone servizi a pagamento in grado di scialacquare il credito degli utenti.

E’ bene ribadire che nessuna app parallela della chat porta con sé dei benefici. L’unico metodo di download di WhatsApp resta il Google Play Store.