Un nuovo problema è emerso su tutti i pc che montano il sistema operativo del colosso di Redmond, Windows 10. Stando agli ultimi rumors e indiscrezioni, Microsoft ha inconsciamente creato una serie di aggiornamenti per il proprio s.o. che, anziché migliorare le prestazioni dei singoli computer, ne ha causato addirittura il blocco.

Sembra che il team sia già al lavoro per creare un upgrade da rilasciare immediatamente in grado di risolvere tutte le problematiche che sono emerse a seguito dell’installazione di due release di Ottobre 2019.

Windows 10: bisogna evitare gli aggiornamenti precedenti per ovviare al problema

Ogni update è identificato da un codice ben preciso. Gli sviluppatori sono riusciti a capire da dove si fosse generato il problema grazie all’identificazione degli aggiornamenti fallati. Il primo si chiama KB4512941 ed ha portato in blocco da subito diverse funzioni del sistema operativo, come le connessioni “Remote Dekstop”, Cortana e la Windows Sandbox. Inoltre la CPU così facendo, si sovraccarica del 40% senza motivo.

Il secondo aggiornamento è denominato con la sigla KB4515384, rilasciato a Settembre, e tutti coloro che l’hanno installato hanno lamentato un peggioramento delle prestazioni e cali nel sistema di sicurezza nei pc a 32 bit.

Come fare dunque per prevenire un simile problema? Il nostro consiglio è quello di non installare i sopracitati aggiornamenti, e di attendere che Microsoft risolva il problema. Sicuramente ci vorrà qualche settimana, ma una volta che gli sviluppatori troveranno la soluzione, il vostro PC tornerà come nuovo. Se avete già installato gli update, vi consigliamo di fare un downgrade del sistema.