samsung-galaxy-a51-fotocamere

All’inizio dell’anno Samsung ha rivoluzionato la serie Galaxy A. Per quanto le ammiraglie del marchio sono rimasti i telefoni simbolo della compagnia, tale serie ha aiutato a mantenere l’egemonia sul mercato globale. Molti dei dispositivi presentati erano caratterizzati da caratteristiche uniche e altri riprendevano quelle dei flagship; nel mezzo c’è stato anche un telefono dotato del supporto alla nuova rete di telecomunicazione, il 5G.

È evidente che anche per il prossimo anno la serie Galaxy A sarà il punto nevralgico delle operazione. Già qualche assaggio l’abbiamo avuto ed eccone uno nuovo. Come da titolo, si tratta del Galaxy A51 il quale presenterà una configurazione posteriore particolare. Sarà composta da ben quattro sensori diversi la cui forma finale sarà una L; tre in verticale e uno affiancato all’ultimo. I primi rumors suggeriscono che ci sarà un obiettivo principale da 48 MP, un grandangolare da 12 MP, un teleobiettivo sempre da 12 MP e un sensore di profondità da 5MP, verosimilmente quello più piccolo che dare la forma finale all L.

 

Samsung Galaxy A51: in arrivo nel 2020

Le altre informazioni a disposizione non troppe. Il cuore dello smartphone sarà l‘Exynos 9611 a cui saranno affiancati da 4 GB di RAM e da diversi tagli sconosciuti di memoria interna nativa. Frontalmente dovrebbe esserci un display dotato di notch a goccia d’acqua che custodisce un obiettivo solitario da 32 MP. Il sistema operativo fornito di base sarà Android 10, sarà presente un jack per le cuffie e uno slot doppio per la SIM che potrebbe dover funzionare anche come slot per le microSD. Per conoscere il resto dovremo aspettare il 2020.