rover-viper-nasa-2022-dicembre-luna-acqua
La NASA è alla ricerca di oro liquido sulla Luna, non di petrolio, ma di acqua pura. Se avremo una presenza permanente lì, ne avremo bisogno, quindi imparare il più possibile al riguardo è fondamentale. Ecco perché l’agenzia sta inviando un rover chiamato VIPER al polo sud della Luna, la sua prima missione di superficie a lungo termine dal 1972.

VIPER, o Volatiles Investigating Polar Exploration Rover, atterrerà nel dicembre 2022 se tutto procede secondo i piani. La sua missione sarà osservare e quantificare direttamente la presenza di acqua nelle regioni polari permanentemente in ombra.

NASA, il rover VIPER atterrerà nel dicembre 2022

Queste aree perenni scure della Luna raccolgono ghiaccio d’acqua da milioni di anni, dal momento che non c’è luce solare per farlo vaporizzare. La NASA ha già confermato la presenza di ghiaccio facendo schiantare una sonda nell’area generale. Ora, l’azienda pensa che sia meglio inviare un robot per effettuare misurazioni precise.

VIPER avrà le dimensioni di un carrello da golf. Il suo sistema di spettrometro di neuroni consentirà al rover di rilevare l’acqua sotto la superficie. L’amministratore della NASA Jim Bridenstine spiega come le startup possono aiutare con le missioni di Artemis Moon.

Quando un deposito d’acqua è finito, VIPER schiererà The Regolith e Ice Drill per Exploring New Terrain, o TRIDENT. Esso è un trapano lungo un metro che farà apparire i campioni per l’analisi da parte degli altri due strumenti del rover, una coppia di spettrometri che valuteranno il contenuto del suolo.

In questo modo sistematicamente su una vasta area, il team spera di creare una mappa dei depositi di acqua sotto la superficie che possa essere analizzata per modelli più ampi, forse portando a una comprensione più sistematica della presenza della nostra sostanza preferita sulla Luna.

Il rover è attualmente in fase di sviluppo. VIPER è una missione a tempo limitato; operare ai poli significa che non c’è luce solare da raccogliere con i pannelli solari, così il rover trasporterà tutta la potenza necessaria per durare circa cento giorni lì.