Samsung Galaxy S10

Quando le aziende produttrici di smartphone invitano i propri clienti ad utilizzare solamente ricambi originali, delle volte non lo fanno per egoismo, ma perché potremmo andare incontro a delle situazioni spiacevoli.

Oggi vogliamo raccontarvi di un piccolo problema che riguarda il nuovo Samsung Galaxy S10, a cui l’azienda sud coreana sta già lavorando per risolverlo. Ecco tutti i dettagli.

 

Samsung Galaxy S10 sbloccabile da tutti

L’azienda sud coreana sta al momento cercando di risolvere un grosso problema di riconoscimento biometrico che ha colpito il top di gamma Galaxy S10. Applicando le pellicole protettive di terze parti, è possibile sbloccare il dispositivo anche con un’impronta che non è stata registrata in precedenza. A svelare il mistero è stato un utente britannico con la testata giornalistica Sun.

Quest’ultimo ha riferito che, dopo aver applicato sul proprio S10 una pellicola protettiva di terze parti, acquistata su eBay, ha scoperto che qualsiasi persona era in grado di accedere allo smartphone, utilizzando la propria impronta, non registrata sul dispositivo. Per il momento si tratta solamente di un caso ma Samsung ha riconosciuto subito la difficoltà dichiarando: “Samsung Electronics è a conoscenza del caso del malfunzionamento del riconoscimento delle impronte digitali dell’S10 e presto emetterà una patch software“.

Vi ricordo che il sensore biometrico utilizzato dall’azienda per l’S10, è posizionato sotto lo schermo e si serve di un lettore ultrasonico di Qualcomm, che utilizza gli ultrasuoni per mappare le impronte digitali. Il lettore in questione è montato su tutta la gamma Galaxy S10, speriamo quindi che non si verifichino altri problemi simili.