tim malware emote conto telefonico

Un caso di malware sta mietendo numerose vittime tra i clienti TIM tramite una email, e come al solito, si punta all’emotività del cliente quando li si informa di una fattura telefonica molto alta che nasconde però un virus.

Il nuovo attacco che sfrutta il brand di TIM pare sia stato scoperto dalla società D3Lab, la quale ha postato su Twitter anche un esempio di email scritta in un italiano ineccepibile che inonda i bersagli scelti di una nuova fattura così esorbitante tanto da spingerli ad aprire di impulso l’allegato con all’interno il virus.

 

TIM: virus nascosto in un falso conto telefonico sta infettando gli utenti

In particolare, nell’allegato all’email è contenuto un malware Emote, che in altre parole è un trojan molto utilizzato dai cybercriminali per trafugare informazioni bancarie ed entrare nei conti correnti delle vittime per svuotarli. Sebbene un attacco via email il più delle volte finisce in spam, non bisogna sopravvalutare i propri filtri automatici e né sottostimare il pericolo di vedersi il conto svuotato.

Leggi anche:  TIM sorprende tutti: ecco l'offerta ad personam con soglie no limits

Ma come difendersi da queste truffe via email? Beh, un metodo c’è sempre ma richiede quel minimo di concentrazione che non tutti sono in grado di offrire durante i ritmi frenetici della nostra giornata. Tuttavia, ricordate che il mittente va controllato prima di tutto, e sebbene ci sia scritto che la mail abbia un dominio del famoso operatore di telefonia, spesso l’indirizzo di posta elettronica è un falso costruito ad arte. Anche la presenza di riferimenti diretti al vostro nome non vi assicura che la mail sia veritiera, poiché i vostri dati potrebbero averli recuperati da altri siti web o dai social network.