smartphone

Nella società attuale i dispositivi mobili sono sempre più indispensabili per la vita di tutti i giorni; si tratta di uno strumento con cui è possibile effettuare diverse operazioni che permette di semplificare gran parte della quotidianità; inoltre, per quasi ogni individuo è necessario avere il proprio smartphone sempre carico al mattino in modo da affrontare la giornata nel migliore dei modi.

Difatti, specie per chi trascorre la maggior parte del tempo fuori casa o chi esce al mattino, è abitudine oramai caricarlo tutto durante la notte; ma è rischioso ricaricare il telefono durante la notte? Per quale motivo?

Svelata la verità sulla carica dello smartphone durante la notte

Sono tantissimi i consumatori che non concepiscono l’idea dello smartphone per via delle radiazioni che rilascia ogni qualvolta che è in uso; tuttavia, ci sono altrettanto consumatori che non riescono a farne a meno.

Leggi anche:  Smartphone: ecco i modelli più pericolosi che emettono più radiazioni

Caricare il proprio dispositivo durante la notte e vicino il proprio letto è un’abitudine di gran parte dei consumatori; comunque ci sono diversi rischi a riguardo da conoscere.

Innanzitutto è da sempre consigliato caricare il proprio smartphone lontano dal proprio letto e utilizzare la modalità aerea o spegnerlo completamente; in questo modo, il corpo umano evita di assorbire tutte le radiazioni che rilascia il dispositivo mobile.

Inoltre, un altro fattore importante riguarda la batteria perché per caricare uno smartphone bastano quelle 2/3 ore; caricarlo tutta la notte significa sforzare il dispositivo ad effettuare altre piccole cariche dopo il raggiungimento del 100%; così facendo, si rischia di bruciare la batteria.