tesla dog mode

Sebbene ogni anno migliaia di cani e altri animali da compagnia vengano abbandonati lungo le strade o dimenticati al caldo nelle automobili, la storia che vi raccontiamo oggi ha un lieto fine a firma Tesla.

Un proprietario di una Model S in Irlanda è stato portato davanti a un giudice perché ritenuto responsabile di maltrattamento del suo cane, laddove l’animale era solo in auto sotto al sole mentre il suo padrone era al pub. Un passante che ha visto la scena ha subito avvertito la polizia per paura che al cane accadesse un danno irreparabile.

Le forze dell’ordine sono prontamente intervenute denunciando il proprietario della Tesla per crudeltà contro gli animali: un reato che in Irlanda può costare fino a 5 anni di carcere e una multa fino a 250.000 euro.

 

Tesla: lascia il cane in auto da solo, ma c’è attiva la Dog Mode

Ma quello che il proprietario ha cercato di spiegare agli agenti sul posto che la sua auto è dotata di un sistema chiamato Dog Mode, il quale può monitorare e regolare la temperatura dell’abitacolo direttamente da uno smartphone. In generale la temperatura del veicolo in Dog Mode non supera mai i 20 gradi. 

Resi cechi dall’accaduto e dal sole, gli agenti non hanno creduto al proprietario della Tesla e si sono ritrovati tutti nell’aula del tribunale dove finalmente qualcuno ha avuto orecchie per ascoltare i prodigi della Dog Mode. Il procedimento nei confronti dell’uomo è stato archiviato. 

Eppure la Tesla è un’auto intelligente sotto tutti i punti di vista, e sembra strano che i due agenti non abbiano visto l’enorme schermo centrale del veicolo che rimane costantemente acceso. Sul display appaiono delle informazioni sulla temperatura interna all’auto e un messaggio preformattato che invita alla calma e che il padrone torna presto.