Vodafone e TIM ne hanno già dato la prova: l’avvento delle Reti di quinta generazione provocherà un generale aumento dei costi delle offerte.

Come be saprete, per navigare alla velocità del 5G e sfruttare le potenzialità di questo nuovo standard di connessione mobile sarà necessario attivare sulla propria SIM un’offerta dedicata. Eppure, basandoci su quanto già commercializzato dagli operatori sopra citati (Vodafone e TIM hanno infatti già attivato le antenne per il 5G in alcune città italiane), pare proprio che le offerte abilitate siano assai più care rispetto le attuali tariffe 4G.

Le attuali offerte per il 4G, infatti, propongono pacchetti tutto-incluso anche a meno di dieci euro al mese, e ciò lo si deve anche al cosiddetto “effetto Iliad” che ha costretto i principali operatori telefonici italiani ad adeguare la propria offerta a quello dell’operatore francese per continuare ad essere competitivi.

Vodafone, TIM, Wind Tre e Iliad: costi delle offerte in aumento con il lancio del 5G

Come anticipato poco sopra, Vodafone e TIM hanno già attivato le Reti 5G in alcune città italiane, e dunque lanciato le prime offerte abilitate. Però, analizzando la tariffe commercializzate, non è possibile non constatare che queste abbiano registrato un notevole aumento dei prezzi.

Leggi anche:  Operatori Telefonici: svanito “l’effetto Iliad”, i prezzi tornano a salire

Ad esempio, Vodafone offre il pacchetto Unlimited Black, con minuti ed SMS illimitati, 1000 minuti di chiamate verso Paesi Extra EU e Internet Illimitato in 5G per 59,99 euro al mese, o 39,99 euro se l’addebito viene effettuato su carta di credito o conto corrente.

TIM, invece, propone l’offerta Advance 5G Top con minuti di ed SMS illimitati e 100 GB di Internet su rete 5G per 49,99 euro al mese. Insomma, sicuramente il 5G offrirà numerosi vantaggi in termini di qualità della Rete, ma sono gli italiani disposti a pagare una somma così alta per questo nuovo standard di connessione?