Il 2019 si presenta come un anno a dir poco scoppiettante tra le anteprime e il cospicuo numero di dispositivi immessi sul mercato, specialmente nell’ambito dei top di gamma. Il tutto ruota attorno all’arrivo della nuova connessione veloce, che rivoluzionerà il mondo delle telecomunicazioni: già subentrato nei contesti aziendali, si attende ora per l’inizio del prossimo anno l’attivazione delle reti anche per gli utenti privati.

La rivoluzione 5G a cui si sta andando incontro determinerà un cambiamento radicale nel modo che abbiamo di intendere le connessioni mobili. Non si configurerà solo come un supporto per gli utenti, ma andrà a costituire il terreno su cui basare una serie di innovazioni nei campi più disparati: dalla Smart security all’Internet of Things, dall’automotive al supporto per la telechirurgia e telecardiologia.

D’altra parte, l’intenzione di acquistare uno smartphone durante quest’anno potrebbe non rivelarsi saggia: eccone spiegati i motivi.

Comprare smartphone nel 2019? Qualche consiglio sugli acquisti

Partiamo dal presupposto che pensare di acquistare uno smartphone che ancora sia in linea con lo standard 4G, al giorno d’oggi, è abbastanza anacronistico. Proprio la quantità di applicazioni che consentiranno al 5G di spopolare e farla da padrone dovrebbero fungere da deterrente nella decisione di comprare uno smartphone di “vecchia generazione”. Men che meno, poi, se l’acquisto viene effettuato in abbonamento: la durata di queste rate solitamente raggiunge i 30 mesi, mentre la necessità di passare alla nuova generazione di smartphone si farà pressante già a partire dal prossimo anno.

Per quanto riguarda invece gli smartphone 5G, la smania di provare subito i primi modelli in uscita già quest’anno potrebbe avere la meglio sulla prudenza. Solitamente, infatti, i bug o i difetti intrinseci nei vari dispositivi possono essere riscontrati solo dopo l’immissione in commercio e i test diretti da parte dei consumatori. Per fare una scelta oculata, quindi, sarebbe meglio far trascorrere qualche mese ancora, in maniera tale da orientarsi meglio tra le tante proposte che prenderanno vita durante questo 2019 ancora pieno di sorprese.