lg-top-gamma-smartphone

Come sappiamo LG non si trova in buone acque per quanto riguarda il settore degli smartphone. Ormai sono mesi che arrivano solo notizie negative in merito e tra le ultime abbiamo lo spostamento di tutti i poli produttivi al di fuori del paese e l’abbandono dello sviluppo dei pannelli OLED dedicati a questo genere di dispositivi. Quest’ultima parte è quella che risulta significativa in quanto insieme a Samsung le due sudcoreane erano il simbolo di questa tecnologia; come detto l’abbandono riguarda solamente i pannelli per smartphone e non per le famose televisioni del marchio.

I profitti di tale settore sono da sempre ridotti tanto che è più giusto parlare di perdite. L’anno scorso i top di gamma non sono stati accolti dal pubblico come si sperava e quest’anno la situazione non sembra essere migliorata. Per quanto il G8 e il V50 ThinQ siano dei dispositivi interessanti, ci sono degli aspetti che frenano il consumatore ovvero il costo e anche la gestione software da parte della compagnia. Detto questo però sembra che LG non abbia per niente mollato e altri top di gamma sono in sviluppo pronti per arrivare sul mercato.

Leggi anche:  Android: le migliori applicazioni per rendere unico il proprio smartphone

 

LG e i futuri top di gamma

Al momento il G9 è appunto in fase di sviluppo ed è lecito pensare che anche un nuovo smartphone della serie V lo sia, ma c’è dell’altro. Di recente la compagnia ha registrato alcuni nomi di dispositivi ovvero il successore del prossimo G9, il G10 ThinQ, ma anche i G20, G30 e G40. Questa scelta di nomi segue la strategia di altre compagnie come il colosso cinese Huawei che piuttosto di proseguire con la numerazione standard ha deciso di saltare direttamente alle decine.