smartphone-al-volante

Gli smartphone sono diventati una dipendenza per gran parte dei consumatori; oggi giorno si utilizzano in ogni dove e in qualsiasi momento, soprattutto durante la guida di un’auto. Si tratta di un’azione che si esegue sistematicamente ormai, gran parte dei consumatori pensano che per un secondo non può succedere nulla ma in realtà, è un pericolo per se stessi e per i passeggeri; difatti, gli incidenti stradali sono aumentati notevolmente negli ultimi anni e secondo diverse analisi sono proprio la distrazione dei dispositivi mobili a causarli.

Nonostante ci siano diverse sanzioni per chi utilizza lo smartphone durante la guida di un veicolo, i consumatori continuano ad utilizzarlo; proprio per questo motivo che lo Stato ha deciso di diventare ancora più rigido a riguardo.

Ecco cosa rischiano i consumatori beccati con uno smartphone durante la guida di un veicolo

Dato che numerosi utenti continuano ad utilizzare il proprio dispositivo mobile durane la guida, Santo Puccia (Comandante della Polstrada) ha presentato delle proposte alla Camera; la sua idea è quella di ritirare immediatamente la patente al guidatore beccato con lo smartphone in mano; anche il deputato della Camera, Alessandro Morelli, si è mostrato favorevole alla proposta perché, arrivati questo punto, solo con provvedimenti più rigidi si spera di vedere qualche cambiamento.

Si consiglia di non utilizzare il proprio dispositivo mobile durante la guida perché non solo si mette a rischio la propria vita ma, anche quella di eventuali passeggeri e chi incrociamo sulla propria strada; anche un solo secondo potrebbe essere cruciale.