Molti sono i consumatori preoccupati per il consumo energetico e per l’arrivo del 5G di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia; secondo numerose ricerche e studi effettuati, la nuova e potente rete non avrà solo aspetti positivi ma anche, aspetti negativi.

Sono numerose le aziende telefoniche che hanno studiato accuratamente il 5G, tutti le sue potenzialità con cui andrà a migliorare diversi aspetti e quelli che probabilmente andrà a danneggiare; una in particolare, preoccupa numerosi consumatori: il consumo energetico.

Ecco perché i consumatori sono preoccupati

Durante il congresso Mobile World tenutesi in Spagna, l’azienda telefonica Vertiv ha mostrato a tutti i suoi spettatori la sua ultima analisi condotta riguardante il 5G e il consumo energetico; secondo i risultati mostrati, entro l’anno 2026, il consumo energetico aumenterà notevolmente: stiamo parlando di una percentuale che si aggira fra il 150 e 170%.

Leggi anche:  Torna in Vodafone entro il 26 settembre, per te Special Unlimited

Questo aumento sarà dovuto ai carichi molto pesanti che le infrastrutture di rete del 5G dovranno sostenere; proprio per questo motivo, i consumatori sono molto preoccupati anche se un’altra parte è invece ansiosa di utilizzarla, per navigare in Internet ad una velocità mai vista prima. Secondo i risultati dello studio di Vertiv, che ha preso in analisi 100 operatori telefonici, il 90% di loro si presenta favorevole nel cercare una soluzione per migliorare l’efficienza energeticaper quale motivo?

 Si tratta di un fenomeno da non sottovalutare perché riguarda il singolo consumatore, l’operatore telefonico, l’ambiente e l’ecologia; fortunatamente, sono numerose le aziende telefoniche sensibili all’argomento che stanno già lavorando per cercare diverse soluzioni in modo da migliorare la sostenibilità.