boeing 737 max

Non si arrestano i problemi per Boeing che ha nuovamente i riflettori di tutto il mondo puntati sopra. Parliamo di un ennesimo guasto alla struttura dell’aeromobile 737 Max 8. Il velivolo si è reso protagonista anche di altre tre vicissitudini, due delle quali hanno portato la morte a più di 300 persone.

Il terzo incidente invece ha portato l’aereo ha atterrare in un fiume in Florida. Adesso invece, l’azienda americana ha scovato un nuovo difetto sulla costruzione delle ali dell’aereo, e ha però tempestivamente avvisato sia la FAA che le compagnie aeree partner.

Non sono passate neanche due settimane dalle parole del CEO di Boeing dove affermava che il nuovo Boeing sarebbe stato “l’aereo più sicuro di sempre”. Il nuovo difetto arriva come un fulmine a ciel sereno. Parliamo di un intero lotto di lamelle alari uscite difettose dalla fabbrica. Saranno ben 300 gli aerei da revisionare in pochi giorni, e al momento sono emerse problematiche su 33 modelli di 737 Max 8 e 32 di 737 NG 800.

Leggi anche:  Boeing: ecco l'aereo a propulsione nucleare, il futuro è arrivato

Arriverà mai la certificazione FAA?

La certificazione FAA tarda ad arrivare e al momento sembra esser ancora lontana. Sia l’azienda che la FAA stanno lottando duramente per rendere il 737 Max 8 un aereo sicuro al 100%. Gli occhi di tutto il mondo, gli utenti, le compagnie aeree hanno perso la fiducia in un’azienda che fino a pochi mesi fa, era leader nel settore. Tempi duri anche per Ryanair, America Airlines e Southwest Airlines che avevano preventivato il ritorno del Boeing nei cieli dal prossimo Agosto.