Call Center truffa abbonamento

Sono in costante aumento, ogni giorno, le truffe messe in atto dai Call center che continuano a colpire centinaia e centinaia di utenti ora dopo ora. Si stima infatti che circa 1 consumatore su 5, ogni giorno, sia vittima di questi trucchetti sleali messi in atto dai dipendenti dei centralini telefonici. Scopriamo di seguito, quindi, come funzionano queste truffe e come possiamo difenderci.

Truffe Telefoniche: i Call center tengono viva la sfida con il web

Ormai sentir parlare di truffe telefoniche, in un periodo dove regnano il Phishing e le truffe online, sembra quasi uno scherzo. Nonostante questo, però, le truffe telefoniche sono una realtà con cui dovremmo scontrarci ancora per molto tempo.

Il funzionamento di queste ultime è sempre lo stesso. Attraverso giri di parole e vari trucchetti simili, gli operatori dei Call center cercano di non far capire nulla all’utente. In questo modo riescono ad avere il controllo totale, specialmente sui clienti più anziani, e riescono a chiudere nuovi contratti con facilità.

Uno degli esempi più reali degli ultimi mesi riguarda i modem. Spesso, infatti, questi piccoli apparecchi di rete vengono venduti come gratuiti ma, solo dopo l’arrivo della prima bolletta, ci accorgiamo che siamo noi a pagarli e anche profumatamente. 

Per evitare quindi di essere truffati, ecco di seguito alcuni consigli da seguire :

  • contattare personalmente i Call center ufficiali degli operatori oppure utilizzare le chat dedicate sui social;
  • consultare i siti web degli operatori come Tim, Wind, Tre e Vodafone per scoprire le tariffe originali;
  • buon senso, se l’offerta è troppo vantaggiosa, molto probabilmente potrebbe trattarsi di una truffa.