pandora

La piattaforma radio Pandora ha finalmente un’app desktop nativa, in questo  modo gli utenti  potranno accedere al servizio di streaming senza dover passare attraverso una finestra del browser. L’app, che è disponibile per Mac solo con il supporto di Windows in arrivo, ha un’interfaccia pulita, supporto per i testi e strumenti di raccomandazione facili da usare.

Pandora dice che sta anche distribuendo alcune nuove funzionalità esclusive per l’app, inclusi controlli di riproduzione della tastiera, notifiche sullo schermo e controlli per la sua nuova funzione Pandora Modes, lanciata a marzo. L’intera esperienza è un’alternativa molto più semplice ad Apple Music e Spotify, entrambi ricchi di funzionalità e abbastanza complicati da utilizzare sul desktop. È anche una versione ufficiale di ciò che è stato offerto in forme meno complete e di bassa qualità da una serie di app di terze parti nel corso degli anni.

 

In pochi conoscono la storia di questa società

Pandora potrebbe essere stato uno dei primi pionieri della musica in streaming, avendo reso popolare la radio basata su Internet a partire quasi due decenni fa. Nel corso degli anni, tuttavia, mentre lo streaming musicale ha eclissato i download digitali, Spotify e poi Apple Music, insieme alle offerte meno popolari di Amazon e Google, sono diventati le principali vie di distribuzione per l’industria musicale.

Leggi anche:  Netflix ha rilasciato il trailer di Klaus, il nuovo film d'animazione

Pandora si è mantenuta in gran parte grazie al suo impegno nei confronti della radio su Internet anche quando sono iniziate le playlist, l’acquisizione delle attività di Rdio nel 2015 e, più recentemente, la vendita a SiriusXM per 3,5 miliardi. Nel 2017, Pandora ha iniziato a offrire un livello pagato e premium per competere meglio con Spotify insieme alla sua offerta radiofonica ad-supported. Ora, con il supporto di SiriusXM, sembra che  la società sia pronta a lanciare alcune funzionalità minori per aiutarlo a competere meglio e mantenere i suoi oltre 75 milioni di utenti mensili.