boeing-737-max-nuova-certificazione

La lunga Odissea che ha visto come protagonista il Boeing 737 Max è finalmente giunta al termine. L’azienda ha dichiarato che l’aeromobile è finalmente sicuro e pronto a volare nuovamente. Sono ormai passati molti mesi da quei due tragici incidenti, costati la vita a 346 persone tra Etiopia e Indonesia. L’ultimo incidente del 10 Marzo fu la conferma per l’azienda che qualcosa nel suo nuovissimo sistema anti stallo non andava come sperato.

Il “Maneuvering Characteristics Augmentation System” o MCAS è un sistema molto delicato introdotto sui 737 Max poco prima del terribile incidente in Indonesia. Purtroppo però una serie di leggerezze, tra cui una mancanza di corretta comunicazione con le compagnie aeree, ha causato una mancanza di formazione adeguata. Non ci sarebbe infatti stato modo per il pilota di fronteggiare l’emergenza sul volo ET 302 in Etiopia.

Boeing 737 Max: tornato sicuro, le novità sull’aggiornamento del sistema MCAS

Dopo l’introduzione della serie Max, volta a combattere l’ultimo aeromobile dell’antagonista Airbus, sono iniziati i problemi. La necessità di ridurre i consumi e abbattere le emissioni ha infatti portato l’azienda a dover compiere delle modifiche strutturali all’aeromobile. Ne sono derivate modifiche nelle caratteristiche di volo che hanno reso necessario il sistema MCAS. Di questo però le compagnie non sono state avvertite, generando una spirale di incomprensioni.

I due nuovi propulsori di 737 Max permettono all’aeromobile di risparmiare il 13% di carburante, ma sono posizionati più in alto del bordo di attacco dell’aeromobile. Questo causa una modifica al baricentro che tende, in condizione di massima spinta, a farlo stallare. L’angolo di incidenza è infatti eccessivo, sfiorando appunto l’incidenza di stallo.

Vi avevamo aggiornato nei giorni scorsi che Boeing e FAA (Federal Aviation Administration) erano al lavoro sul 737 Max per risolvere i problemi. Sembra finalmente che il nuovo aggiornamento del sistema MCAS sia pronto, tanto da aver superato le 360 ore di volo. Buone notizie anche per il lato formazione. Boeing ha inviato alle compagnie dei programmi di addestramento per i piloti, proprio per scongiurare altri incidenti.

Lo stesso presidente dell’azienda Dennis Muilenburg si è detto orgoglioso del lavoro svolto, facendo intendere che la nuova certificazione è solo questione di giorni. Si è inoltre voluto sbilanciare, affermando che 737 Max sarà uno degli aerei più sicuri che abbiano mai volato. L’azienda dopo i tragici incidenti ha decisamente intensificato il lavoro sulla sicurezza, cercando di evitare le leggerezze e le imprecisioni commesse in passato.